La Regola D'oro per i pet sitters

La Regola D'oro per i pet sitters

06/04/2016

Hey, pet sitters! Non vedete l'ora di iniziare ad occuparvi di dolci animaletti come lavoro? Fantastico! Un sacco di animali domestici e i loro proprietari ne saranno deliziati! Ma forse ti stai dimenticando l'aspetto più importante, l'unica cosa che un pet sitter non deve mai dimenticare. Leggi per scoprire la nostra indispensabile Regola D'oro per pet sitters!

Hai creato un profilo impressionante su Pawshake, sei pronto e impaziente di andare e poi voilà! Ricevi la tua prima richiesta da un proprietario di animale domestico locale che ti chiede se ti puoi prender cura del loro cane o gatto. Naturalmente ti piacerebbe, e sei disponibile! Sembra perfetto! Ma è estremamente importante che tu non prenda subito un impegno definitivo. Un pet sitter responsabile prima di dare la disponibilità organizza sempre un incontro preliminare, in modo da prevenire la maggior parte dei problemi e a garantire una prenotazione appropriata per entrambi. Perché, proprio come i proprietari sono schizzinosi riguardo ai pet sitter, cosa ragionevole (e, anzi, essenziale) così i pet sitter devono ugualmente conoscere e valutare il proprietario e il loro animale. Ci sono 3 ottime ragioni per questo:

Conoscere l'animale

Per quanto grande è che presumibilmente piccolo cane in realtà? Ed è davvero addestrato e abituato a stare in casa? Come reagisce il cane o il gatto alla vostra presenza e a qualsiasi altro animale residente? L'animale è sano e ben curato, o ci sono manifestazioni di problemi imprevisti? È curioso e rilassato, o timoroso e aggressivo? Un incontro introduttivo, senza obbligo, vi offre l'occasione di familiarizzare con l'animale e viceversa e vi consente di valutare e determinare se accettare o meno a seconda del feeling tra voi.



Conoscere il proprietario

Una conversazione faccia a faccia vi dà una migliore idea della persona con cui state trattando. Vai d'accordo con il proprietario dell'animale e la comunicazione tra voi funziona senza intoppi? È il benessere dei loro animali la loro priorità assoluta? E al proprietario piacete? Se sì, allora non aspettate oltre e accordatevi, un incontro positivo significa che può nascere una relazione duratura nel tempo! Purtroppo è vero anche il contrario: un primo incontro imbarazzante suggerisce che la relazione sarà probabilmente difficile una volta che il servizio come pet sitter sarà cominciato. E questo può essere rischioso, perché avrete una responsabilità combinata verso l'animale in questione. Quindi seguite il vostro intuito ed entrate in affari solo con qualcuno di cui vi fidate completamente.

Vi permette di fare un accordo chiaro

Sfruttate l'incontro preliminare al massimo per scoprire tutti i dettagli tipo: che cure specifiche richiede l'animale? Quali sono le sue abitudini giornaliere? Cosa gli piace e di cosa ha paura? Per esempio è importante sapere se l'animale ha la tendenza a correre via da certe situazioni, oppure se si comporta in modo strano. Prendete chiari accordi con il proprietario, non solo su nutrizione e cura, ma anche su cosa fare in caso di emergenza. Se un cane sta per arrivare a casa tua e vuoi qualche consiglio su come prepararti al meglio, leggi questa guida per un perfetto primo incontro. C'è da sapere sempre di più di quanto ci si aspetti!



La maggior parte dei proprietari di animali e pet sitter sono allegri, dedicati, amanti degli animali. Quindi solitamente non c'è nessun problema! Ancora dubbi dopo il primo incontro? Dimenticatevi questa richiesta di prenotazione e cercate un lavoro più adatto alle vostre capacità. E, se avete una domanda o per segnalare un problema, contattate Pawshake. Buon pet sitteraggio!